Testimone del Dialogo - Progetto Dialogo
 

Il Premio Testimone del Dialogo

Un riconoscimento morale

Un riconoscimento morale

Il  Premio  Testimone  del  Dialogo  è  un riconoscimento morale che ha il Patrocinio del Segretariato dei Premi Nobel per la Pace: è assegnato ogni anno a personalità e/o organizzazioni che si sono distinte nella promozione del dialogo tra culture e religioni diverse.
Tra gli altri, è stato consegnato anche al Premio Nobel per la Pace Lech Walesa.
Il Premio è rappresentato dall'opera artistica Toson d'oro (descrizione a fondo pagina) ed e' organizzato al "Castello di Felino"(Parmadall'Associazione Ars Juvenis con la partecipazione della "PIU' Hotelsuna delle più importanti strutture di accoglienza sensibile alle manifestazioni culturali.  
Nella Foto Sabrina Talarico, presidente del GIST - edizione 2014

L'edizione 2014

L'edizione 2014

La manifestazione di consegna del "Premio Testimone del Dialogo 2014" si è tenuta il 15 Maggio: il Premio è stato assegnato al G.I.S.T. – Gruppo Italiano Stampa Turistica –  “la più importante e autorevole associazione di giornalisti – come recita la motivazione ufficiale - che si occupano di turismo e condividono l’impegno di promuovere Paesi, genti e culture diverse senza alcun pregiudizio”.
Sabrina Talarico, Presidente del GIST, ha ritirato la pergamena e il Toson d'oro, simbolo del Premio, nella splendida cornice del Castello di Felino (Parma) alla presenza di autorità e personalità del mondo della cultura e del giornalismo, tra cui il Direttore del TGCom 24 Alessandro Banfi.


L'opera che rappresenta il Premio

L'opera che rappresenta il Premio

Al vincitore del Premio Testimone del Dialogo è consegnato il "Toson d'oro", un medaglione a bassorilievo in bronzo aureo 24 carati, realizzato dall'artista Giovanna Barozzi.

E' una libera interpretazione dell'alta onorificenza che fu istituita nel 1430 da Filippo III di Borgogna
e, per lungo tempo, fu una delle più prestigiose al mondo. 
Il bassorilievo riprende l'immagine del mitico vello d'oro rubato dagli Argonauti nella Colchide e simboleggia la loro ricerca di grandezza dello spirito.